Indietro

Quali sono le cause delle bruciature fogliari e come evitarle?

La bruciatura delle foglie è un fenomeno complesso ed è il risultato di cellule fogliari scoppiate. Una causa significativa della rottura delle pareti cellulari è un eccessivo effetto osmotico del contenuto cellulare e quindi un afflusso eccessivo di acqua. La foglia infine scolorisce dal grigio al marrone e diventa secca e incartapecorita al tatto. Anche le sostanze estranee, provenienti da altri fiori o rami nel vaso, possono contribuire alla bruciatura fogliare (necrosi delle foglie).

Evitate le seguenti situazioni per ridurre il rischio di bruciature fogliari:

  • L'esposizione eccessiva all'illuminazione di assimilazione (eccesso di ore diurne, illuminazione artificiale in serra) in inverno e/o nei periodi di massima fornitura per feste speciali. Gli stomi perdono la capacità di chiudersi. Il contenuto di umidità del fiore continua a traspirare e il fiore assorbe troppa acqua se è stato aggiunto del nutrimento per fiori. Tuttavia, senza il nutrimento il fiore non riesce ad assorbire acqua a sufficienza
  • L'indebolimento dei tessuti per la mancanza di luce durante l'ultima fase di crescita, rende il fiore sensibile al nutrimento
  • Il sovradosaggio del nutrimento per fiori con una media di oltre il 150% della quantità prescritta
  • Ioni metallici 'tossici' nell'acqua del vaso, come zinco, cloro, fluoro e ferro (dall'acqua di pozzo)
  • L'uso di prodotti per la pulizia dei vasi, come cloro, detersivo per piatti e compresse sterilizzanti nel dosaggio corretto
  • La mucillagine o altre sostanze secrete dai fiori / rami nei bouquet misti nel contenitore o nel vaso (ad esempio la mucillagine del narciso)

Consigliamo sempre l'uso di prodotti specifici, come RVB Clear Intensive e Professional 2