Riepilogo consigli

Consigli

Come curare la stella di Natale?

Dopo i mesi freddi e piovosi dell'autunno ci prepariamo al Natale! Natale è tempo di accoglienza, regali, l'albero, ma anche di piante che portano l'atmosfera del Natale in casa, come le stelle di Natale, note anche come Poinsettia. La stella di Natale è la pianta più venduta nel periodo natalizio. Oggi, questa pianta è disponibile in numerosi colori, formati e varietà. Poiché la stella di Natale è una pianta piuttosto delicata, vi forniamo alcuni consigli per la cura.

  • Le stelle di Natale sono molto sensibili sia alla mancanza sia all'eccesso d'acqua. I ristagni d'acqua impediscono l'apporto di aria alle radici e provocano l'appassimento delle piante. La carenza d'acqua, invece, causa la disidratazione e, di conseguenza, la perdita del valore ornamentale. Un'ottima soluzione per questo problema è il sistema di irrigazione intelligente Chrysal Aqua PadAquastick. Con questi strumenti la pianta è in grado di regolare in autonomia l'assorbimento idrico, senza richiedere annaffiature frequenti.
  • La stella di Natale è una pianta subtropicale e preferisce temperature tra i 18 e i 22°C. Se è esposta in un ambiente più fresco, la pianta avrà una durata considerevolmente più breve.
  • Le stelle di Natale sono particolarmente sensibili alle correnti d'aria. Poche ore di esposizione alle correnti d'aria causano la caduta dei primi fiori e delle prime foglie. Spesso le piante sono imballate in involucri di plastica, che le riparano dalle correnti d'aria in negozio ma che possono provocare l'ingiallimento e la caduta delle foglie se rimangono troppo a lungo sulle piante. E' importante togliere le piante dagli involucri subito dopo l'acquisto, agendo con cautela per evitare danni alle piante. In casa, la stella di Natale richiede un posticino riparato dalle correnti d'aria.
  • Infine, molte varietà di Poinsettia hanno un'elevata sensibilità all'etilene. L'etilene è un ormone naturale che accelera il processo di invecchiamento delle piante. I coltivatori e i commercianti possono trattare le piante con Ethylene Buster, per prevenire la caduta di foglie e fiori a causa di etilene. In casa, le piante vanno tenute lontano da fonti esterne di etilene, come il fumo di tabacco, gli ortaggi a frutto (ad esempio pomodori) e la frutta (banane).