Riepilogo consigli

Consigli

Come prolungare la vita in vaso con un'igiene migliore?

L'acqua nel vaso è contaminata da frammenti di foglie e spine in decomposizione, polvere e altri inquinanti nell'aria, che rendono l'acqua torbida, sporca e una fonte di cibo per i microrganismi.  Inoltre possono ostruire i tessuti vascolari nello stelo, che servono per l'assorbimento idrico. Questa contaminazione è particolarmente evidente sulla superficie dell'acqua. Quando il livello dell'acqua scende, lo sporco rimane attaccato all'interno del vaso, si secca e diventa visibile.

Mantenere l'acqua del vaso libero da elementi di decomposizione è il primo requisito. Gli integratori alimentari e i regolatori dell'acido presenti nei nutrimenti per fiori recisi Chrysal aiutano lo sviluppo naturale dei fiori ed evitano la contaminazione dell'acqua nel vaso, che si manifesta quando si usa solo acqua di rubinetto. Per i migliori risultati, occorre sempre aggiungere la giusta quantità di nutrimento per fiori alla quantità d'acqua indicata seguendo le istruzioni riportate sul retro della confezione. 

È anche essenziale pulire con costanza i contenitori e i vasi non solo immediatamente dopo l'uso ma anche prima. Non importa quanto sembrino puliti, spesso sono impolverati anche se li abbiamo messi in armadi, sugli scaffali, ecc. Ai fioristi raccomandiamo l'uso di Chrysal Cleaner o di Clean Touch nei contenitori e nei vasi. Sono prodotti 'delicati' per la pulizia, non aggressivi per i fiori recisi. Sia per i fioristi che per i consumatori è essenziale rimuovere tutto lo sporco e la contaminazione pulendo a fondo tutti i contenitori che intendono usare per i fiori.