Riepilogo consigli

Consigli

Qual è l'acqua migliore per i fiori?

L'acqua è essenziale per lo sviluppo ottimale dei fiori. L'acqua riempie le cellule in fase di crescita nel fiore reciso e fornisce energia. L'acqua è anche il vettore di tutti i nutrienti necessari per lo sviluppo naturale delle foglie e dei fiori. La carenza d'acqua porta irrevocabilmente all'afflosciamento di gambi, foglie e fiori e, in ultima analisi, all'appassimento prematuro e alla fine della vita in vaso.

Non esiste uno standard per l'acqua di rubinetto. L'acqua varia per nazione, regione e città, e perfino per zona cittadina. I vari tipi di acqua di rubinetto sono diversi per composizione, acidità e contaminazione organica e batterica. In genere, l'acqua di rubinetto è una soluzione relativamente neutra con un pH tra 6 e 8. Il nostro consiglio, basato su una ricerca intensiva, è di usare sempre acqua di rubinetto fredda.

Consigli per la fase consumatori:

  • Usate sempre un vaso pulito
  • Praticate un taglio ad un angolo di circa 45°: la ferita sarà pulita e liscia. Se praticate un taglio dritto, schiaccerete lo stelo e lo danneggerete. Le ricerche dimostrano che quando più del 50% dello stelo è tappato, è dannoso per la vita del fiore. L'assorbimento idrico rallenta sensibilmente risultando nell'afflosciamento delle foglie e nello sviluppo insoddisfacente dei fiori.
  • Il consiglio generale è di accorciare gli steli di 2-5 cm. Questo è sufficiente solo se i fiori sono fuori dall'acqua per circa 30 minuti. Altrimenti, è meglio tagliare 5-10 cm, per rimuovere completamente le contaminazioni che possono essere presenti.
  • Usate acqua fresca di rubinetto
  • Aggiungete il nutrimento per fiori Chrysal Clear
  • Aggiungete il dosaggio corretto del nutrimento per fiori all'acqua seguendo le istruzioni riportate sul retro della confezione.